Asta Pandolfini a Firenze

La sofisticata arte della valutazione

La Casa d’Aste Pandolfini propone, per martedì 19 e mercoledì 20 aprile, un’asta, denominata “Arredi, Mobili, Oggetti d’arte antichi. Dipinti antichi”, nella sede fiorentina di Palazzo Ramirez-Montalvo.

I 455 lotti sono esposti al pubblico dei collezionisti e dei semplici curiosi da venerdì 15 a lunedì 18, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19, nella medesima sede. Per gli amanti dell’antiquariato sono particolarmente invitanti le prime due sessioni d’asta, che si terranno martedì e mercoledì alle ore 15.30.

Il 19 aprile è la volta di “Arredi, Mobili, Oggetti d’arte antichi”: il catalogo annovera pezzi che vanno dal XV al XX secolo: arredi lignei, un consistente nucleo di tessuti, dei vetri, alcune porcellane e, infine, un gruppo di vasi di Murano. Tra tutti si segnala, per il prestigio dell’autore e per il valore dell’oggetto, un piccolo cassettone di Giuseppe Maggiolini (lotto 111), il grande ebanista nativo di Parabiago (Milano), che fu attivo in area lombarda nella seconda metà del Settecento. Maggiolini collaborò con personaggi del calibro di Andrea Appiani, Piermarini, Albertolli, ovvero i maggiori esponenti del Neoclassicismo. Lo splendido cassettone è corredato di un expertise fornito dal Centro Studi Maggiolini, che attribuisce il mobile all’attività giovanile del maestro.

Arredi, Mobili e Dipinti da una proprietà fiorentina” propone, il giorno successivo, una esaustiva rassegna di mobili, lampade, vetri, argenti e dipinti: gli oggetti in questione sono compresi tra il XVIII e il XX secolo e provengono da una residenza fiorentina, della quale erano l’arredo. In questa sede si segnala un bel servito di piatti Ginori in porcellana, composto da settantuno pezzi (lotto 305). Conclusa questa sessione, seguirà, sempre il 20 aprile, “Dipinti, Sculture e Disegni antichi”, con opere dal XIV al XVIII secolo.

Lotto 20 – Francia
Credenza a doppio corpo; metà secolo XVII; in noce a patina scura scolpito, cimasa a timpano spezzato centrata da nicchia, fascia decorata da due figure allegoriche maschili e femminili fra volute vegetali, due sportelli con pannelli decorati da edifici in prospettiva, corpo inferiore con fascia a due cassetti scolpiti a prospettive architettoniche e alternati da mensole a volute vegetali, due sportelli sottostanti tra lesene a foglie d’acanto, decorati da portici in prospettiva, base modanata, piedi a mensola.
Cm 134 x 64 x 214; Euro 8.000-12.000

Lotto 111 – Giuseppe Maggiolini
Piccolo cassettone; fine secolo XVIII; in noce, palissandro, legno di frutto, bosso ed altre essenze esotiche, piano rettangolare con becco di civetta centrato da rosone con foglie di acanto ricurve e rosetta centrale, il tutto entro cornici a motivi geometrici; sul fronte un sottile cassetto nella fascia e due sottostanti inquadrati da lesene stilizzate, decorati dallo stesso motivo che si trova sul piano, sui fianchi grande rosetta a cinque petali alternati a motivi floreali entro motivi geometrici, gambe a plinto su piedi a dado, interno dei cassetti realizzato in massello di noce. Reca sotto al piano iscrizione con conteggio ad inchiostro bruno.
Cm 119 x 61 x 85; Euro 50.000-70.000
Date le dimensioni il cassettone è stato probabilmente eseguito per la camera di un bambino.

Lotto 305 – Ginori
Servito di piatti, secolo XX; in porcellana con decoro del ‘tulipano’ composto di settantuno pezzi.
Composizione: 36 piatti, 12 piatti fondi, 12 piatti da frutta, 1 zuppiera con coperchio, 1 insalatiera, 2 alzate, 2 raviere, 1 salsiera, 3 vassoi ovali, 1 legumiera con coperchio.
Euro 1.500-2.000

Pandolfini Casa d’Aste, Palazzo Ramirez-Montalvo, Borgo degli Albizi, 26 – Firenze
Martedì 19 aprile 2011, ore 15.30 – Arredi, Mobili, Oggetti d’arte antichi
Mercoledì 20 aprile 2011, ore 15.30 – Arredi, Mobili e Dipinti da una proprietà fiorentina
Mercoledì 20 aprile 2011, ore 16.30 – Dipinti, Sculture e Disegni antichi
Per ulteriori informazioni http://www.pandolfini.it/


· · · · ·

«

»